11.12.2001   Si riparte

Sabato 15 dicembre, alle ore 18.30, presso la palestra comunale "Cappuccini" di Trapani, contro la Fortitudo Buseto, inizia la nuova stagione per l'A.S. Drepanum Basket. Dopo il buon campionato disputato l'anno scorso, la nostra squadra si presenta ai nastri di partenza come possibile outsider, in attesa di verificare le potenzialità di squadre come Salemi, Campobello di Mazara, Pall. Alcamo e lo stesso Buseto. L'organico è pressoché quello dell'anno scorso con i ritorni in maglia biancoverde del play Sammartano detto "Pietrovic", e della guardia-ala Salmeri detto "Canguro", ma con la rinuncia di coach Nicotra sostituito da Savona. Altra novità è il campo di gioco: non più l'accogliente parquet di via Tenente Alberti ma il più spartano "Palarizzo" di rione "Cappuccini", che da sempre ospita i nostri allenamenti.

   15.12.2001   Drepanum Basket - Fortitudo Buseto   63-55

Buona la prima

La Drepanum Basket parte con il piede giusto in questa stagione vincendo il derby contro Buseto. I primi due quarti sono a senso unico, con il Buseto che segna poco e la Drepanum che castiga in contropiede. Ma nella ripresa gli ospiti passano alla difesa ad uomo con pressing a tutto campo sul portatore di palla, e con l'ingresso in campo del cecchino Noto si completa la rimonta del Buseto che si porta pure avanti di una lunghezza. A questo punto il coach Savonis sostituisce il play Marcellino con Pietrovic, il quale, con un migliore possesso di palla, consente alla Drepanum di portare in porto la prima vittoria di questo campionato (Colpo di fulmine 15, Giacobbinide 15, Digimon 14)

   23.12.2001   Body Studio Club - Drepanum Basket   62-65

Che stress
 
Partita nervosa ed interminabile, quella vinta dalla Drepanum in quel di Castellammare contro i giovani del Body. Alla fine si annoverano 1 espulsione, 2 tecnici, 3 antisportivi e tante contestazioni agli arbitri ed a un tavolo scandaloso. Drepanum sempre in avanti, ma confusionaria in attacco ed incapace di chiudere il match. Colpo di fulmine  ha le polveri bagnate da tre e pasticcia a causa di un parquet dove è impossibile palleggiare, mentre è Giacobbinide a sostenere la squadra nei momenti topici dopo un avvio difficile. Alla fine il Body recupera anche dieci punti ed impatta, ma i biancoverdi hanno la lucidità sufficiente per realizzare i liberi decisivi. (Giacobbinide 23, Colpo di fulmine 17, Digimon 13) 
 
   12.01.2002   Drepanum Basket - Cestistica Marsala   67-79
 
Mandina show!

Per la terza volta in tre gare i sapientoni della FIP assegnano alla Drepanum il famigerato arbitro Mandina che, affiancato dallo scandaloso Rizzo (il “Rosso” di Gara2 con Castelvetrano), è riuscito a fare più danni della grandine. Ancora una volta la partita è stata trasformata in bagarre, con tanto di tecnici, antisportivi ed espulsione. Purtroppo questa volta è toccato a Digimon andare anzitempo sotto la doccia nonostante il team ciaciaro avesse da tempo giocato sporco sotto le plance. Peccato perchè i biancoverdi avevano cominciato bene in contropiede conducendo il match per tre quarti, nonostante le assenze del bomber Colpo di fulmine e dello squalificato Disgraziato. Nell'ultimo quarto il sorpasso dei marsalesi, grazie ad una buona difesa ad uomo e ad una netta superiorità fisica, accentuata dalle uscite di Digimon e 'u Dduukk.
 
   19.01.2002   Drepanum Basket - Pallacanestro Salemi   69-53
 
Pronto riscatto!

E' una Drepanum rabberciata e poco allenata quella che ospita al "Palarizzo" la sorprendente capolista Salemi. Disgraziato sconta l'ultima giornata di squalifica, Digimon è a mezzo servizio a causa di un risentimento muscolare, mentre i tre play -maker sono debilitati dall'influenza. Se poi aggiungiamo che 'u Prufissure è partito (sta per accordarsi con la Sulcispes Iglesias, campionato di promozione di Cagliari e Oristano ) e Birillo e Schtil neon hanno abbandonato, ci rendiamo conto che il buon Savonis ha davvero gli uomini contati. Nonostante ciò i biancoverdi hanno vinto con autorità, riportando sulla terra una compagine che aveva esordito nel torneo con tre sonanti vittorie. Dopo un buon inizio i biancoverdi si inceppano e subiscono la velocità degli avversari che mostrano un ottimo Leo (30 punti). Nell'ultimo quarto il Drepanum fa valere la maggiore esperienza e, sorretto da un grande Dduukk e dai positivi Savonis e Jake the snake (4 punti e 7 rimbalzi), chiude il match proprio quando sono fuori i due bomber Colpo di fulmine e Giacobbinide.

   27.01.2002   Pallacanestro Erice - Drepanum Basket   61-84
 
Avanti così
Comincia in salita la partita della Drepanum, al cospetto di una gagliarda Pall. Erice, motivata dal bel successo maturato in quel di Alcamo. Maltese (coach Pall. Erice) imposta il match pressando i play avversari, così i biancoverdi vanno in confusione. Incapaci di servire 'u Dduukk e con Colpo di fulmine e Giacobbinide un pò appannati gli ericini prendono il largo (+11). Prima della fine del primo quarto Savonis e soci recuperano un pò di concentrazione e rintuzzano lo svantaggio. Nel secondo quarto Colpo di fulmine si sveglia e porta i suoi avanti. Dopo la pausa, passata la paura, i "drepanesi" fanno valere la superiorità tecnica ed allungano fino a dilagare, nonostante i tentativi di marcatura ad uomo operati dalla stanca formazione di Maltese. (Colpo di fulmine 27, 'U Dduukk 15, Giacobbinide 12)

   03.02.2002   Don Bosco Alcamo - Drepanum Basket   54-50

Che sberla!
Contro tutte le previsioni della vigilia la Drepanum esce sconfitta dai salesiani di Alcamo, al cospetto di una formazione volitiva e compatta, ma nulla più. I biancoverdi, privi dei lunghi titolari (Digimon  ancora alle prese con dei fastidi muscolari, mentre 'u Dduukk "temeva il raffreddore": testuali parole) e di Disgraziato (sempre out per la storia della visita medica), subiscono moltissimo sotto canestro la generosità e la durezza dei "lunghi" alcamesi. A tenere viva la squadra di Savonis ci pensano i soliti Colpo di fulmine e Giacobbinide oltre ad un discreto Pietrovic. I drepanesi passano così a +9, ma subiscono il ritorno dei locali. Nell'ultimo quarto la Don Bosco ricuce un altro strappo di 6 punti grazie ad una azzeccatissima uomo su Colpo di fulmine che manda in tilt i play ospiti. Sul finire del match gli oratoriani, gasatissimi, indovinano i canestri decisivi che li portano alla seconda vittoria stagionale. Per i biancoverdi è un film gia visto che li riporta indietro alla stagione scorsa, quando vennero sconfitti dopo sette successi da una Don Bosco ancora a secco di vittorie. A questo punto gli alcamesi possono davvero essere definiti l'autentica bestia nera della Drepanum.

   09.02.2002   Drepanum Basket - Basket Sicilia Campobello   111-43

Tutto secondo pronostico
Si risolve con la solita passeggiata il match contro il Basket Sicilia Campobello, squadra troppo giovane e debole per la categoria. I ragazzini hanno saputo segnare appena un canestro nel primo quarto contro un drepanum che inizialmente schierava le seconde linee. Il seguito ha riservato una girandola di cambi, con i biancoverdi che giocavano a chi realizzava più punti. Alla fine Colpo di fulmine ne ha messi 30, diciassette in meno di quelli realizzati in totale dai giovani campobellesi che, nell'ultimo quarto, hanno trovato più facilmente la via del canestro, grazie anche alla tenerezza destata nell'esperta compagine "drepanese".

   16.02.2002   Drepanum Basket - Pall. Castellammare   43-42

Vittoria...ma che fatica!
Dopo l'allenamento contro l'ultima della classe, la Drepanum supera la capolista Castellammare in una gara brutta e nervosa, disputata ancora alla Dante Alighieri per l'indisponibilità del Palarizzo occupato dagli extra-comunitari. I biancoverdi partono col freno a mano tirato e nei primi due quarti, anche a causa dell'assenza del febbricitante Giacobbinide, mettono a segno appena 12 punti. La difesa ad uomo predisposta da Savonis non dà i sui frutti e così la Drepanum torna alla consueta zona 3-2 che limita gli avversari nel secondo quarto. Nella terza frazione finalmente esplode Digimon che con Colpo di fulmine porta in vantaggio i "drepanesi". Nell'ultimo quarto la gara si fa vibrante e nevosa con continui sorpassi e colpi proibiti tra i soliti "amiconi" Maltese e Plaia. Nel finale, 'u Dduukk, fino a quel punto un fantasma, timbra il cartellino con due importanti canestri, mentre è ancora Colpo di fulmine a segnare i liberi decisivi.
Poi a partita conclusa le proteste della "sportivissima" squadra del golfo che attacca gli arbitri, rei di non aver fischiato all'ultimo secondo il fallo che avrebbe dato ai gialli l'ennesima vittoria.

   24.02.2002   Pallacanestro Alcamo - Drepanum Basket   64-75

Espugnata Alcamo
Dopo quattro anni i drepanesi tornano sul bel parquet della "Tre Santi" facendo bottino pieno al cospetto di una compagine esperta e tenace. La Drepanum parte al rallentatore ma va avanti grazie alle bombe d'u maestru e Colpo di Fulmine ed all'imprecisione dei locali. Il vantaggio dura poco perchè la lentezza degli ospiti consente agli alcamesi di giocare sorprendentemente in velocità. La gara si mantiene comunque equilibrata fino a quando a metà del terzo quarto l'Alcamo non si porta a +8. A quel punto, quando il gioco si fa duro, scende in campo la vera Drepanum che recupera lo svantaggio prima della chiusura del quarto, per poi allungare magistralmente nell'ultima frazione. A quel punto gli esterefatti alcamesi si innervosiscono e cedono il fianco alle frecce biancoverdi (Colpo di fulmine, 'U Maestru, Digimon e Giacobbinide) che trafiggono ripetutamente in contropiede.
(Colpo di fulmine 23, Digimon 16, 'U Dduukk 11, 'U Maestru 11)

   02.03.2002  Fortitudo Buseto - Drepanum Basket    85-103

Meraaviglioosoo!!
Una Drepanum perfetta, quasi sontuosa, quella che sabato ha steso a domicilio il Buseto, rinnovato con i vari Montalbano, Cardinale ed il bravo La Porta (25 punti). La squadra di Gigi DiVita, più agguerrito che mai dopo le polemiche per il mancato spostamento della gara (preteso per far fronte alle tante "motivatissime" assenze: 4 squalificati, 2 tagliati...!!!...Forse voleva fare ambientare i nuovi?? O fare scontare qualche squalifica? Boh!), nulla ha potuto al cospetto di una formazione concentrata e spumeggiante che, oltre a un derby, si giocava anche una gara preziosissima in chiave play-off. Con le micidiali bombe di Colpo di fulmine (5/7 da tre, 5/9 da due) e 'U Maestru (4/6 e 2/6: ex dal dente avvelenato), il peso sotto le plance d'u Dduukke e dell'ottimo Digimon (27 punti, 11 rimbalzi), i biancoverdi hanno condotto per tutto il match, portandosi nel primo quarto anche a +17. L'orgoglio del team busetano consentiva di rintuzzare lo svantaggio nella seconda frazione, ma era un fuoco di paglia, perchè i biancoverdi, superato il periodo di sbandamento, tornavano a macinare gioco e canestri. Nell'ultimo quarto DiVita tentava una sgangherata difesa ad uomo che non produceva alcun risultato...., tranne quello di rendere il divario ingeneroso nei confronti dell'esausta Fortitudo. (Colpo di fulmine 33, Digimon 27, 'U Maestru 18)

   09.03.2002   Drepanum Basket - Body Studio Club   65-49

Drepanum cinica
La Drepanum che affronta il Body C/mmare è una fotocopia sbiadita della formazione che solo sette giorni prima aveva sconfitto a domicilio i rivali del Buseto. Nonostante ciò gli uomini di Savonis riescono a conquistare l'ennesima vittoria, domando alla distanza una formazione volitiva e grintosa. Il margine di 16 punti non da merito ai ragazzi del golfo che, con il ritorno del prof. Galante alla guida tecnica, hanno mostrato una discreta organizzazione di gioco ed un rinnovato spirito di squadra. Ma la Drepanum 2002 è una squadra sicura si sé, cinica e determinata che, anche nelle giornate di scarsa lucidità riesce a trovare i colpi per affossare gli avversari. I biancoverdi partono sparati con un 7-0 di parziale, ma le solite distrazioni al rimbalzo e le tante palle perse (alla fine saranno ben 29!) riportano a galla i castellammaresi. La gara sarà poi un susseguirsi di vantaggi del Drepanum rintuzzati dall'avversario ogni qual volta i biancoverdi subivano un calo di concentrazione. Ma alla fine i due punti vanno comunque alla squadra più forte...
(Colpo di fulmine 24, Digimon 13)

   16.03.2002   Cestistica Marsala - Drepanum Basket   68-64

Stregati dalla lun...etta
Gran bella partita quella disputata alla "Panatletico" di Marsala tra la locale Cestistica e la Drepanum. Due squadre ormai storiche della promozione, che già la stagione scorsa avevano disputato i play-off ed ora si ricandidano per il salto di categoria. La Drepanum, forte di 6 punti un più in graduatoria, aveva un buon approccio alla gara con i soliti Colpo di fulmine e 'u Maestru sempre pericolosi dalla lunga distanza. La Cestistica, sotto canestro la squadra di gran lunga più attrezzata del girone, non aveva vita facile contro un Dduukk ottimo in difesa ed al rimbalzo e ben coadiuvato da Digimon. Ma per gli azzurri era l'ala Angileri (33 punti) a fare sconquassi da tre, in penetrazione e con una precisione ai tiri liberi che alla lunga sarà decisiva. Nel secondo e terzo quarto i marsalesi allungavano fino a +8 ma la Drepanum riusciva ad impattare sul 42 pari, prima di subire un duro parziale di 9-1. Nell'ultimo quarto i trapanesi tiravano fuori gli artigli e si rifacevano sotto passando in vantaggio (61-60) a tre minuti dalla fine. L'inerzia sembrava dalla parte del team di Savonis ( a proposito, peccato perchè ci teneva a vincere nel suo paese di adozione, ma si sa,... Nemo propheta in patria!), ma qualche distrazione in attacco e sopratutto gli insoliti errori dalla lunetta condanno la Drepanum alla terza sconfitta stagionale.
(Colpo di fulmine 21, Digimon 19, Giacobbinide 14)

   24.03.2002   Pallacanestro Salemi - Drepanum Basket   64-72

Play-off: è quasi fatta!!
Dopo la sconfitta di Marsala, la Drepanum era attesa da un'altra difficile gara in trasferta al cospetto della seconda della classe, cioè quel Salemi che, all'esordio in promozione, si sta rivelando una bella realtà. L'approccio al match da parte dei biancoverdi era come al solito positivo, contraddistinto dalle bombe d'u Maestru e dalle penetrazioni di Colpo di fulmine e Giacobbinide. Dopo una prima frazione all'insegna dell'equilibrio la Drepanum, grazie all'ottima difesa d'u Dduukk (sempre più intimidatore con 5 rimb. 3 stoppate e 2 assist), ed ai rimbalzi catturati da Digimon (quanto mai preciso in attacco con 6/7 da 2 ed 11 rimbalzi) cominciava a giocare in contropiede prendendo il largo (+11). Quando sembrava che la gara potesse diventare una passeggiata, la Drepanum subiva il consueto calo di concentrazione, perdendo tre palloni di fila che riportavano i padroni di casa a -3 alla fine della frazione. Il tempo di calmare gli animi e la squadra di Savonis, trascinata da in grande Colpo di fulmine (8/14, 1/3, 5/7), ritornava a più dieci. Ancora una gestione sciagurata del pallone portava però il Salemi ad impattare e passare avanti in una occasione. Sarà un fuoco di paglia perchè già in chiusura di quarto i trapanesi tornano a +1 per poi allungare nell'ultima frazione.
(Colpo di fulmine 24, Giacobbinide 15, Digimon14, 'U maestru 10)

   06.04.2002   Drepanum Basket - Pallacanestro Erice   71-51

Una pura formalità
Subito dopo il salto iniziale il cecchino Colpo di fulmine metteva la bomba (alla fine 25 punti con 5/9 da due e 4/5 da tre!), tanto per chiarire all'avversario come sarebbe andato il match. Infatti la Drepanum avrebbe condotto per tutto l'incontro, evidenziando una buona difesa che, con i rimbalzi di Digimon (8, con 17 punti e 7/13 dal campo) e 'u Dduukk (5 con 8 punti), favoriva il micidiale contropiede delle guardie. A poco servivano le bombe di Cultrera (18 punti), la precisdione del bravo "Betto" Pace (15) e la generosità di Maltese e dell'ex Fazio al cospetto di un avversario nettamente superiore. Oltretutto il team biancoverde manteneva una discreta concentrazione per tutta la gara, consentendo quindi a Savonis di ruotare (o roteiare !!) tutti gli uomini a sua disposizione.
(Colpo di fulmine 25, Digimon 17, 'U Maestru 12)

   13.04.2002   Drepanum Basket - Don Bosco Alcamo   67-56

La rivincita
Ci teneva parecchio la Drepanum a battere la squadra alcamese che all'andata aveva inferto, come del resto nello scorso campionato, una batosta dura da digerire. La squadra, condotta con lucidità da Jake the Snake (sostituto del coach Savonis impegnato in quel di Ficuzza in proverbiali abbuffate a base di bestiule condite con abbondante cipolla!!), aveva un approccio al match contratto, con il solo Colpo di fulmine in grado di colpire l'avversario con continuità. Nel primo quarto, il play ospite Messina, favorito dalla lentezza delle guardie trapanesi, colpiva ripetutamente con penetrazioni centrali, mentre l'ala Russo Tiesi (26 punti) realizzava dalla lunetta. Così gli oratoriani potevano chiudere la frazione in vantaggio di 5 lunghezze. Nel secondo quarto calmatisi gli animi di Digimon e 'U Dduukk, la Drepanum tornava a macinare gioco e allungava con un parziale di 19-2. Nel prosieguo del match gli alcamesi tentavano una uomo piuttosto dura che, complice un arbitraggio "permissivo", faceva recuperare punti agli ospiti senza però incutere grandissima preoccupazione ai biancoverdi.
(Colpo di fulmine 25, Digimon 10, 'U Maestru 9)

   21.04.2002   Basket Sicilia Campobello - Drepanum basket   46-71

Stendiamo un velo pietoso
Sul campo dell'ultima in classifica va in scena la più brutta Drepanum della stagione al pari di quella vista ad Alcamo con la locale Don Bosco. Evidentemente sarà che nelle gare disputate la domenica pomeriggio i biancoverdi pensano più alle partite di calcio che al basket! Fatto sta che i giovani Campobellesi ottengono proprio contro la seconda della classe il risultato migliore della loro disgraziata stagione d'esordio: contengono infatti il divario a soli 25 punti: un record! Nella angusta palestra che ricorda il mitico Palatopo di Buseto, dove le linee di fondo campo terminano ben prima del tabellone (per cui riesce impossibile catturare rimbalzi offensivi senza fare infrazione di campo), i ragazzini vanno subito in vantaggio chiudendo in parità la prima frazione. Nel secondo quarto, gli ospiti, proprio per non perdere la faccia, ci mettono un pò di impegno e chiudono a +15 grazie ai canestri in contropiede. La terza frazione è vinta di misura dai locali che a quel punto sognano il colpaccio (il coach gasatissimo attacca gli arbitri e si becca il tecnico), ma la Drepanum non si fa prendere dalla commozione e chiude il match conquistando 2 punti senza gloria che, però, commisurati con la contemporanea sconfitta della capolista sono importantissimi perchè rilanciano la Drepanum nella lotta per il primo posto, in vista della decisiva trasferta di sabato prossimo a Castellammare. Da segnalare tra i biancoverdi l'esordio assoluto di SchtylNeon (2 punti con 1/6: "un cancia mai, sempri a tirare!") vecchia gloria della Drepanina qualche pasta a forno fa.
(Giacobbinide 20, Canguro 16, 'U DDuukk 13)

   27.04.2002   Pallacanestro Castellammare - Drepanum basket   56-50

Non finisce qui!
La sconfitta in quel di Castellamare lascia certamente l'amaro in bocca ai giocatori della Drepanum che già pregustavano un prestigioso quanto utile u(in chiave play-off avrebbe consentito di evitare il temuto Marsala) primo posto in classifica. Peccato perchè i biancoverdi, in una gara tesa e scorbutica, hanno sputato sangue sul campo per avere ragione di un Castellammare che, come al solito, pratica un gioco lento ed ostruzionistico in grado di imbrigliare l'azione degli avversari. Impossibilitati a giocare in contropiede per l'alta percentuale al tiro dei gialli e con il peggior Colpo di fulmine mai visto alla Drepanum (capita anche ai migliori di toppare una gara, ma siamo sicuri che saprà rifarsi presto), la compagine drepanese è costretta ad inseguire per tutto l'arco del match, a partire dal primo quarto, quando Plaia infila tre bombe di fila (alla fine ne mette 5 con 19 punti). Il coach drepanese tenta poi vari aggiustamenti tattici alla 3-2 di partenza, per arginare Navarra (18 punti) e gli altri cecchini che bucano con una continuità impressionante. Ma il margine raggiunge anche le dieci lunghezze, fino a quando nell'ultima frazione, la marcatura a uomo consente di agganciare la parità sul 49 pari a due minuti dal termine. A quel punto i biancoverdi ci credono davvero perchè hanno due opportunità per portarsi in vantaggio. Le sprecano banalmente e cosi la vittoria va alla squadra del golfo che può confermare un primato in classifica, tutto sommato meritato, se si guarda alla continuità di rusultati tenuta durante la stagione. Però la Drepanum ha mostrato anche con la capolista di valere la seconda piazza e di non essere inferiore a nessuno. Con i play-off alle porte, possiamo esserne certi: per la vittoria finale ci saremo anche noi!
(Giacobbinide 12, Digimon 12)

   04.05.2002   Drepanum basket - Pall. Alcamo   74-51

E ora play-off
E' stato poco più di un allenamento l'incontro disputato dalla Drepanum contro una derelitta Pall. Alcamo, presentatasi alla Alighieri con soli 5 uomini (di cui uno semi-infortunato). Gli alcamesi, privi di qualsiasi obiettivo dopo una stagione alquanto deludente, hanno giocato per onor di firma al cospetto di una formazione che è già entrata nel clima play-off. In panchina la squadra è stata guidata dal vice-coach Jake the Snake che dopo aver messo in cassaforte il risultato nei primi 15 minuti di gioco ha dato spazio a tutti gli uomini a sua disposizione con una girandola di cambi nella terza e quarta frazione.
(Colpo di fulmine 14, Digimon 13, Pietrovic 10, Canguro 10)

   11.05.2002   Drepanum Basket - Cestistica Marsala   65-53

Sfatato il tabù
La Drepanum e la Cestistica Marsala (entrambe alla seconda partecipazione consecutiva ai play-off per la promozione in serie D) hanno dato vita ad una gara bella, corretta e vibrante. I padroni di casa, sorretti da un discreto pubblico, partivano bene con una bomba d'U Maestru e con i contropiedi di Colpo di fulmine (28 punti con 9/12 da 2 e 2/10 da 3). Se i drepanesi distribuivano equamente i propri punti, la cestistica aveva nel roccioso Cascoschi il principale riferimento offensivo, visto che gli altri azzurri erano costretti a scontrarsi con un Dduukk in grande spolvero, capace di mettere ben 7 stoppate (con 4 rimbalzi e 7 punti) oltre a sporcare una infinità di palloni: un autentico muro! Con una simile difesa la Drepanum, ordinata ma lenta contro la difesa schierata, poteva continuare a giocare il suo basket preferito. Nell'ultimo quarto il Marsala, sotto di 15 punti tentava la uomo che mandava in confusione i locali, ma la difesa biancoverde teneva abbastanza bene così da mantenere gli avversari a distanza di sicurezza. Quando a due minuti dal termine Pietrovic metteva la bomba decisiva che faceva ripiombare gli ospiti a -11, la gara poteva ritenersi chiusa. Oltre a quella di Pietrovic (7 punti, 2/2 ed 1/4), da segnalare la buone prestazioni di un altro giocatore partito dalla panchina: Jake the snake (2 punti, 4 rimbalzi e 3 stoppate, quando 'u Dduukk era fuori).
( Colpo di fulmine 28, Digimon 8, Pietrovic 7, 'U Maestru 7, 'U Dduukk 7)

   18.05.2002   Cestistica Marsala - Drepanum Basket   75-69

Bella gara, ma si va alla bella
Ancora una gara tesa e vibrante, in alcuni frangenti anche ricca di polemiche e colpi bassi, quella giocata tra Cestistica Marsala e Drepanum. Visto il valore e la completezza delle due compagini, la potremmo quasi definire come una finale anticipata. Per i trapanesi, un primo quarto da incorniciare fa volare la squadra a +14 con il solito Colpo di fulmine (30 punti con 8/11 da2 ed 1/4 da 3) immarcabile in campo aperto e dalla lunga distanza. L'ottima difesa consentiva di lanciare un ficcante contropiede, mentre con molta pazienza i biancoverdi bucavano anche la difesa a zona dei marsalesi. Troppo presto per cantare vittoria, infatti la Cestistica, passava ad uomo e come al solito imbrigliava la manovra della Drepanum, così da recuperare lo svantaggio. Un pò intontiti i drepanesi non riuscivano a giocare in velocità anche a causa del gioco duro praticato dai locali e tollerato da un arbitraggio discutibile (complimenti alla FIP che proprio nei play-off decide sempre di far maturare i suoi giovani arbitri!). Da qul momento la gara si fa davvero avvincente con continui sorpassi reciproci. Nell'ultimo quarto sono però gli azzurri ad avere una marcia in più e con maggiore freddezza chiudono la gara rimandando tutto alla bella di giovedì.
( Colpo di fulmine 30, Digimon 17, 'U Maestru 9)

   23.05.2002   Drepanum Basket - Cestistica Marsala   66-61

La Drepanum vola in finale!
Uno stratosferico Colpo di fulmine trascina la Drepanum alla finale per la promozione in serie D, dove la attende l'ostico Castellammare. I numeri (30 punti con 4/6, 5/10 e 7/9) inquadrano bene la prestazione del n° 5 biancoverde ma non dicono tutto, perchè le due bombe che a 4 minuti dalla fine hanno portato i drepanesi in parità dal -6 hanno davvero consentito a Savonis e soci di vincere un match che appariva perduto. Ottima anche la prestazione del Giacobbinide che, con tutta la famiglia al seguito, ha tirato fuori una prestazione degna dei bei tempi (18 punti ed 11 rimbalzi: finalmente!). Ma è stato in difesa che i drepanesi hanno conquistato la vittoria grazie al sacrificio d'U Dduukk (con le sue 4 stoppate a partita si conferma il Mutombo della promozione), di Digimon (8 punti, 6 rimbalzi ed un ginocchio malconcio: in bocca al lupo e "mettici u ghiaccio") ed udite udite di quel Disgraziato di Maenza che ha fatto il suo esordio stagionale conquistando 4 preziosi rimbalzi. Gli azzurri, dopo essere partiti a zona ed avendo visto che non avrebbero retto all'urto, sono passati ad uomo a partire dal secondo quarto, senza però ottenere i benefici di gara 2. Piuttosto hanno ben sfruttato nel terzo quarto le penetrazioni centrali di Palermo e Cascoschi e sopratutto la distrazione dei rivali che più volte hanno sprecato facili contropiede. Nell'ultimo quarto infine, dopo l'ennesima gara punto a punto hanno prevalso i trapanesi, sorretti da un grande pubblico e dalla vena del suo bomber.
( Colpo di fulmine 30, Giacobbinide 18,  Digimon 8)

   01.06.2002   Pallacanestro Castellammare - Drepanum Basket   68-56

Caduti nella polvere!!
Privi dell'ottimo Digimon, nonché di due validi sostituti come il Disgraziato ed il Canguro, la Drepanum si è ritrovata ad affrontare la gara più importante dell'anno senza uno dei suoi giocatori più importanti: il buon Enrico è infatti il classico giocatore la cui validità si vede sopratutto quando è assente, venendo a mancare il suo peso sotto canestro, i suoi rimbalzi ed...... i suoi 12 punti a gara. Come se non bastasse, il match, anziché disputarsi nella confortevole palestra Pitrè, è stato dirottato nella semiabbandonata palestra Bonanno (campo del Body) dove la sfera non rimbalza e sopratutto la polvere la fa da padrona, cosicché, mancando l'aderenza sul parquet, l'equilibrio è impossibile, le scivolate e le infrazioni di passi sono frequenti. Insomma ne è venuta fuori una gara non degna di una finale, dove nessuno si è espresso secondo le proprie possibilità. In teoria, quello che doveva essere uno svantaggio per i locali, è poi stato un handicap per la Drepanum che, oltre a basare maggiormente il proprio gioco sulla velocità e sul dinamismo, aveva anche impostato la gara sulla marcatura ad uomo. Tuttavia sarebbe fuorviante (oltre che ingiusto nei confronti del Castellammare), recriminare troppo sulle assenze o sul fattore ambientale, perchè la squadra del golfo ha meritato la vittoria (l'ampio margine lo conferma) grazie ad una maggiore concentrazione ed una migliore lettura del match. Inoltre Mistretta e soci non hanno dovuto ricorrere alle solite provocazioni, grazie anche ad un arbitraggio impeccabile: Plaia e Marcellino sembravano amici fraterni nello scambiarsi reciproche pacche al punto da commuoverci al ricordo degli insulti di qualche tempo fa. I biancoverdi dal canto loro erano partiti bene in attacco ed in difesa avevano preso bene le misure a Mistretta, Navarra ed in parte ad Em. Plaia. Più difficile era stato bloccare i lunghi Fundarò e G. Plaia che nell'uno contro uno avevano spesso la meglio su Jake The Snake e 'U Dduukk. Ma nel prosieguo della partita i gialli, con maggiore continuità e lucidità, hanno confermato di essere la squadra ostica che ha dominato la stagione. Ora in gara due la Drepanum se vorrà vincere dovrà indovinare il match dal punto di vista tattico piuttosto che sul piano fisico (come col Marsala), fermo restando che dovrà mantenersi tranquilla e con i nervi saldi.
(Colpo di fulmine 19, 'U Maestru 12, 'U Dduukk 10)

   06.06.2002   Drepanum Basket - Pallacanestro Castellammare   55-64

Grandi lo stesso!
L'andamento di gara 2 tra Drepanum e Castellammare ricalca a grandi linee la partita d'andata disputatasi alla palestra Bonanno. La Drepanum, concentrata e sorretta dal caloroso pubblico della Alighieri, partiva bene con una difesa attenta ed una buona reattività al rimbalzo. Dopo aver chiuso la prima frazione in vantaggio di 4 punti, i biancoverdi si bloccavano nel secondo quarto (soltanto 6 punti messi a segno contro i 13 degli ospiti), vanificando con alcune distrazioni difensive sui Plaia quanto di buono dava la marcatura individuale. Con un'altra bomba di Plaia in apertura di terzo quarto il Castellammare guadagnava sei lunghezze di vantaggio, cioè un margine difficile da rimontare ad una squadra specializzata nell'addormentare il gioco e capitalizzare vantaggi minimi. Così accadeva che i gialli raggiungessero in un paio di occasioni i dieci punti di vantaggio, ma la Drepanum aveva altrettante impennate di orgoglio che la riportavano a -4. A quel punto, però, la squadra di Savonis pagava le tante assenze (...ah... se ci fossero stati Digimon e 'U Dduukk, forse avremmo commentato altre gare??!!), i pochi ricambi e sopratutto la stanchezza fisica e mentale dei suoi uomini che, bisogna riconoscerlo, sono giunti alla finale cotti, dopo aver dato tutto nelle tre estenuati sfide con il durissimo Marsala. Infine alcuni contropiede sprecati e la freddezza del Castellammare decretavano la vittoria per la squadra del golfo, alla quale vanno i complimenti per aver conquistato la promozione in serie D con pieno merito: i gialli saranno anziani, poco spettacolari nel giocare un basket lento e basato sulla speculazione (nel tennis si direbbe che sono dei veri pallettari!), non avranno dei pivot di ruolo ed all'apparenza danno meno l'idea della grande squadra rispetto al Marsala, ma in compenso sono esperti, ostici, ottimi al tiro e bravissimi ad interpretare tatticamente la gara, portandola sui binari di gioco preferiti. E poi, se hanno condotto il torneo dall'inizio subendo due solo sconfitte (una con noi) un motivo ci sarà! Alla Drepanum, oltre al rammarico per essere giunti in finale in condizioni precarie, resta la soddisfazione per un altro campionato di vertice, nel quale è riuscita a migliorare l'ottimo quarto posto e la semifinale di una anno fa. Così la società guidata da Jake the Snake e soci si conferma in promozione una delle società di spicco per organizzazione e spirito di gruppo. Mantenendo il gruppo di quest'anno e con un paio di validi innesti, ne siamo certi, il grande salto... è rimandato di un solo anno!
(Colpo di fulmine 22, Giacobbinide 11, Disgraziato 8)